Sciogliendo i nodi ed i Pendoli

(…vi prego di canticchiare il titolo sulle note di Umberto Balsamo)

base-principati-_52_amamyah

E’ da tempo che sto lavorando sui nodi o blocchi che mi stanno frenando in diversi ambiti della vita (ambiti molto vicini, devo dire) e sto lavorando in diversi modi per sciogliere questi ingorghi.

Meditazione, yoga, colori, pietre, musica e vibrazioni… ma io sono una pratica, ed evidentemente ho bisogno di trovare strade che mi obblighino ad usare le mani oltre la testa.

E così… l’Universo non delude mai.

Una amica ha tantissime pietre in casa, articoli di un negozio di famiglia, e mi ha mostrato un ‘grumo ‘ informe di Pendoli: dimenticati in un cassetto le catenine di una ventina di pendoli si sono annodate in maniera indipanabile – o quasi.

Lei aveva provato a separarli ma si è arresa: allora ha sfidato me!

Nodi? Pendoli? Impossibile? Mio!!! Come resistere alla tentazione? Inoltre il Messaggio è a dir poco evidente “Vuoi sciogliere i tuoi nodi? Allora divertiti…”

Ho portato a casa quei poveri Pendolini imbrigliati e mi si sono messa a lavorare. (Se quel grumo è una rappresentazione del grumo che ho nei Chakra bassi son messa piuttosto maluccio.)

Ma non sono sola: ho chiamato tre Angeli ad aiutarmi

  • Amamyah, che mi aiutasse a SCIOGLIERE I NODI
  • Anael, per LIBERARE l’energia imbrigliata
  • Saellayah per aiutarmi a fare, se possibile, un altro passettino nella mia EVOLUZIONE, se è questo lo scopo finale

 

nodo

 

Così ho acceso una candelina bianca e mi sono messa all’opera: di fatto, è stato un rito magico; ed ad ogni nodo aperto ripetevo un mantra “Sciolgo il nodo ed io sono libera… sciolgo il nodo ed io sono libera…”

Ma non avevo iniziato subito: visto che mi attardavo, l’Universo mi ha mandato un bel nodo aggrovigliatissimo nella corda dell’aquilone di mio figlio che mi ha bloccata tutta la domenica sera.

E mio marito che non sapeva assolutamente nulla, mi ha sorpresa con una dichiarazione a cena: “Sai, ho avuto una intuizione –  secondo me devi sciogliere dei nodi di famiglia….”

Avevo bisogno di altre conferme?

Piccola considerazione finale: tutte le volte che interrompevo il lavoro per un qualunque motivo, quando tornavo al tavolo il nodo si era ‘riformato’ e dovevo ricominciare da capo. Insomma, una volta che si è iniziato il processo non si deve più fermare ma portare a termine!

 

A proposito: secondo voi ci sono riuscita? 😉

22-pendoli

6 thoughts on “Sciogliendo i nodi ed i Pendoli

  1. Meraviglioso Pam! Questa è una storia bellissima… e bellissimo è il risultato che hai ottenuto! Quei Pendoli sono bellissimi e finalmente possono svolgere la missione di vita, ora che i nodi sono sciolti… Bellissima metafora e bellissimo insegnamento. Grazie Pam, sono orgoglioso di averti come studentessa… e come maestra! :-)

  2. I’m impressed, I must say. Rarely do I encounter a blog that’s both
    equally educative and entertaining, and without a doubt, you’ve hit the nail on the head.

    The issue is an issue that too few people are speaking
    intelligently about. I’m very happy I came across this
    in my search for something regarding this.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *